progetto cofinanziato da:
unione-europea

UNIONE
EUROPEA

logo-prefettura-di-torino minitero-dell-interno

Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi

Informazioni

L'utente può fissare un appuntamento con i funzionari per esercitare il diritto di accesso agli atti, nei limiti previsti dalla legge, può altresì richiedere un appuntamento nel caso in cui voglia rapportarsi direttamente con il funzionario responsabile, a prescindere dal fatto che ci sia un atto da visionare.
Ogni utente potrà richiedere sino a 5 fascicoli per appuntamento e sino ad un massimo di n. 2 appuntamenti per giornata.
il diritto di accesso agli atti può essere esercitato dagli interessati (cioè da chi presenta la domanda o, nel caso di emersione, dalla persona in favore della quale la domanda è presentata), o da un terzo delegato.
In caso di delega ad un terzo, in fase di accesso, dovrà essere prodotto il mandato di assistenza e/o l'atto di delega firmato in originale dal delegante ed accompagnato da copia del documento di identità o, in caso di cittadini extracomunitari, da copia del permesso di soggiorno in corso di validità del medesimo. Nel caso in cui gli avvocati richiedano la domiciliazione degli atti sarà necessario produrre la relativa elezione di domicilio.

 

Procedura

Per prenotare l'appuntamento dovrà essere compilato il Modulo on-line di accesso agli atti, indicando, oltre ai dati del richiedente e/o del delegato l'ID domanda (es.: TO1903219536), ed, eventualmente il n. del fascicolo.
Il Modulo di accesso agli atti, una volta compilato, dovrà essere prodotto in fase di accesso. Nel caso in cui il diritto di accesso sia esercitato da un avvocato, alternativamente alla sottoscrizione del modulo di cui sopra da parte del delegante, sarà sufficiente produrre la delega.

prenota l'appuntamento